Subscribe

Cum sociis natoque penatibus et magnis

    Qui vive la tradizione – Viaggi e Sapori – Marche

    L’espandersi, nelle Marche, della coltivazione dei cereali ha dato impulso alla tradizione della pasta, sia quella all’uovo, preparata in casa dalle famiglie contadine, sia quella di semola di grano duro, che i mastri pastai marchigiani fabbricavano con particolare perizia. L’usanza è stata oggi ripresa da molte piccole azienda che, sia pure con l’ausilio dei moderni macchinari, continuano ad utilizzare prodotti di prima qualità e a seguire le tecniche tradizionali di lavorazione, trafilatura in bronzo, essiccazioni lentissime, rinuncia alla pastorizzazione in favore della freschezza e della qualità artigiana. Particolarmente gustosi i formati lunghi di pasta all’uovo, ottenuti da sfoglie sottili di farina e uova (fino a dieci per ogni chilo, una quantità doppia rispetto alle altre lavorazioni), senza aggiunta d’acqua. Fettuccine, tagliatelle e capellini hanno una consistenza delicata, ma elastica, in grado di assorbire notevoli quantità di condimento; si cuociono per pochi minuti, si scolano e si condiscono due volte, prima in pentola col sugo più liquido e poi nei piatti, con quello più denso.