Subscribe

Cum sociis natoque penatibus et magnis

    Pasta Grand Cru – Gambero Rosso

    Il panel di degustazione ha valutato l’integrità della pasta, la “faccia” e il profumo prima e dopo la cottura, il sapore, la consistenza, l’elasticità e l’omogeneità una volta cotta. Il prodotto crudo deve presentarsi di colore giallo intenso, con la superficie porosa e opaca, vibrante nella forma e nell’aspetto, resistente alla rottura. Se cercate una pasta artigianale, diffidate da quelle troppo precise, omogenee, lucide, un po’ plastificate. Al naso si dovrà sentire soprattutto l’uovo, ma l’uovo “buono” – non il “lezzino” – accompagnato da piacevoli note dolci. La pasta deve risultare elastica e tenace, seppur setosa e vellutata, non scotta all’esterno e cruda all’interno e tanto meno collosa e appiccicosa. Il sapore dovrà essere intenso e rotondo, non stucchevole d’uovo ma pulito e senza strani retrogusti.

    Le classifiche

    1° CLASSIFICATA La Pasta di Aldo

    Pasta all’uovo aristocratica, da gran soirée, dove l’artigianalità incontra la perfezione e la raffinatezza, e l’essiccazione entro i 36 gradi rispetta la qualità delle materie prime: uova da galline allevate a terra (30%), un mix di 3 semole italiane. Le tagliatelle distese (in realtà delle fettuccine), di uno smagliante giallo acceso, superficie bella porosa e opaca, con visibili i minuscoli puntini bianchi della semola, sembrano brillare nella confezione curatissima tra tradizione e gusto minimal. Nel profumo, fresco e dolce, tendente alla vaniglia, si avvertono decise buone sensazioni di uova e di semola. Gusto meraviglioso, dolce, pieno e insieme delicato, di grande equilibrio e giusta acidità. Eccellente consistenza, tenace ed elastica, ottima masticabilità.